Disteso sul divano senza essere in pace (poesie 2021-2022)

Sigarette

Il pacchetto di sigarette sul tavolo

mi guarda tumorato

io sono un fatalista

rassegnato

che ha vissuto guardando indietro

d’amore ammalato.

Ma lasciatemi in pace però

che di ricordo morirò

solo come tutti

con passione, mai vecchio

buttando un ‘ultima volta lo sguardo

allo specchio

e senza riflettermi più

me ne andrò in pace

rauco

con le mie Winston blue.

………Dimenticar ogni dolore

E’ un silenzio

che costa

quest’ultimo giro

di giostra,

nel tornare

alla catena

vostra.

Mentre la gioventù

s’appresta

a dimenticare

ogni dolore

e domani farà

finta

che sia tutto amore.

(in morte di Filippo Fenara)

Cometa

Tutti qui

fermi

nella foto

tra gli astri,

piccole galassie

d’esistenze che girano intorno.

Tempi andati

incastri vissuti

o sognati……..

……Tutti qui

sotto la pioggia

ma non bagnati

nel miracolo

dei tuoi sorrisi,

scintillio di cometa,

irradi

e noi adoranti

come magi.

L’attesa

Mentre la solita musica continua

il merlo canta,

finestre aperte

amore a pezzi

andiamo avanti

avvezzi

a sopportarci nella calura

rigidi e vecchi

col gatto sul davanzale a muover la coda

nell’attesa

che qualcosa succeda.

Raffaella

Quando si parte

si va nella consapevolezza

e si sa,

se ci sei

se hai capito,

dovrai lasciare

tutti i tuoi pensieri,

affetti, balletti,

discorsi, averi ed amori

in una splendida stella

come

Raffaella.

Adolescente

Ogni figlio

è un appiglio

discussione d’amore

giglio

a sedici anni

complesso e irraggiungibile

jungla

fottiti padre

vienimi a prendere

a Londra.

Deserto

Non si schiaccia due volte

lo stesso insetto,

non funziona più

ed io sono già altrove

sono lassù.

E’ solo stanchezza……

E’ solo paura…….

Che uccide

come un tradimento.

Ed io non sono più dentro

al tuo deserto

spento.

Famiglia amorevole

La brutta copia

della famiglia

amorevole

sono

Vergogna notturna

e resurrezione

in tavola

a mezzodì

chicchiricchì

L’anarchia

d’ogni dì.

Bello

Andate tutti

Affanculo

Voi che fate finta

Finta di tutto

D’esser poeti

interessati

amatori del cazzo

brutta gente

Bastardo andazzo

come un vecchio

“Chi é di mazzo ? “

Pomeriggio

Come stai

ragazzo davanti al mare….

Ti prego

non tornare.

Fatti seppellire

all’ombra dell’ulivo

secolare

che scruta eterno

all’orizzonte

navi salpare.

Non ci sono giornate scontate

Non ci sono giornate scontate quando di mezzo

c’è il genere umano

e può succedere

di vendere sigarette di contrabbando sulla terrazza dell’ hotel

ed ascoltare il blues,

una storia qualsiasi,

di chi é passato di lí con i suoi problemi di donne e figli.

Non esistono giornate scontate anche quando sei sul divano

e non ti aspetti

piú un cazzo

ed il citofono sveglia il destino, un nuovo fastidio, che riparte

con te

ancora vivo

ed entra un amico in cerca di vera consolazione e soldi

o un’amica

in cerca

di quell’unica consolazione e, più avanti nel tempo, di soldi

di lacrime

ed abbracci.

Non ci sono giornate scontate, quasi mai, anche quando ti dici:

“é finita,

mi hanno beccato”

e rassegnato, col vento che pare abbia girato, t’accorgi

di un altro

giorno ch’é passato.

Vaccitu

“Essere contro

ed ingoiare…”

nell’anno domini

2021

chiamati per numero

come nel 1944

in fila

(e questa non è una novità)

costretti dalla pubblicità.

Ma va là !?

Giochi d’estate

Questa è la fine

dei giochi d’estate

lacrimosa follia

dal sole e dal vino

annegata allegria.

E senza più luna d’agosto

che usciva dal monte

a baciare il mare

Chi ci verrà a salvare ?

Nell’inutile estate

Nell’ inutile estate

solo

m’ alzo spento

e non c’è piú tempo

tedio dentro.

Qui non c’è nulla

vita mia

mattini uguali

da una boccata e via……

Null’altro che

una comoda scusa

per non andarsene mai

finestra d’estate chiusa

senza nessuna brezza

con tende ammuffite

bocche cucite

mani in tasca

zittite.

Felice notte amici miei

Felice notte amici miei.

Vi hanno rubato del tempo anche oggi ?

Lo so.

Che noia é

tutto questo non vivere ?

Ed invece, che non è poetico,

basterebbe

aumentare il battito,

il fremito,

il ritmo durante il rapporto,

con amplessi liberi,

per capire e dominare il tempo.

Solo il corpo abbandonato

é vero.

Ma ancora oggi nel 2021

la scimmia salta nella testa

e tu stai lí

davanti alla TV

a pensare al giorno dopo

appeso

alla catena

di montaggio

e pena.

Galeotto fu il green-pass

L’amore muore

nel green-pass

in mensa

con gli sguardi

che non ci saranno più

e porcoiddio

ero quasi vicino

alla meta…..

me l’avrebbe probabilmente

data……

Ma ora io mangio nel parcheggio

e lei…..

é vaccinata

e da un altro

vagginata.

Non amo

Sopra noi

cumuli di spazzatura

e se mi commuovo

non è per amore

ma per tristezza

e son felice d’esser triste

nell’abuso dei ricordi

tossico.

E non t’amo più

perchè non mi fai piangere.

Senza lacrime

è tutto fermo

non brucio più

senza l’inferno.

Accarezzar la morte

Che cos’è il male

se non la lenta

distruzione

di se stessi,

il non poter

chiudere i conti

subito

condannati

a recitar

il falso

perché troppo vili

per accarezzar

la morte .

Il maestro (Hunter Viniskia)

Vent’anni

d’acqua

con la ciotola piena

e i croccantini di prima qualità

ma poi

son finiti i soldi

e l’amore

prosciugato

come previsto,

cagna,

dal mio maestro,

(cagna)

ch’è Hunter Viniskia,

cagna,

che me l’aveva detto,

oh si che me l’aveva detto,

ed anche scritto,

un vero maestro………

Dategli retta !

Tu non sai

Tu non sai cos’è l’amore

ch’ é la morte

delle parole

sbagliate, ubriache

dette sincere

in faccia

nel bicchiere

faccia come

il tuo sedere.

Tempesta del cuore

E se non capisci un cazzo

sarà colpa mia

e della tua maestra elementare

o dell’archivista che ė in te

che sistema gli altri a loro insaputa.

Fammi un piacere

lasciami stare

o se mi vuoi bene

prendimi in bocca l’uccello

come mestiere

come sognare

perché l’amore è amore

ed il godere

é la tempesta del cuore.

A cercar le parole

A cercar le parole

solo

é il poeta

ch’ entra improvviso

senza bussare alle porte

chiuse male, invitanti

e passar da spifferi

tuoi e suoi respiri

ad occhi socchiusi

liberar sollievi

d’altri reclusi.

Storia a pagamento

Bestemmio ed è una partenza

stando fermo

stando a guardare

tutto

il male,marcio

futuro, presente

giornata storta

e la porca che

me la dà

sorridente a pagamento

storia di portafoglio

e tormento.

Ma fatti visitare !

Morta

rimasta al primo giorno di scuola

e poi alla morte del papà.

Piagnucolante

nel passato

senza andare avanti

rubando energia a tutti.

Vivi, morta

ed hai anche rotto il cazzo.

Fatti visitare.

Solo falsità

Sorrisi

Ricordi tra amici

ed il titolo

come riassunto.

Com’è

morta la vita

nel

trita e ritrita.

Fa fresco

Son calate

temperature

e braghe

brrrrrr

buuummm

le bombe

sulle vostre

teste vuote

Ma non vi siete accorti

aaaahhhh

perché il dolore

non è vostro

Pater nostro.

Andato

Mi guardi con occhi sgranati

e sei con me

gli apriremo il culo

a ste’ bastardi

perché sei sincera

e meritano il peggio…..

La sofferenza tra le mani

senza un domani,

senza un domani

come poveri

indiani

Questo è il mio stato.,.,…,..

Andato.

Joseph Purple 2021-2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...